consigli sul pc, film e giochi in uscita


    Intel presenta i nuovi SSD sviluppati a 34nm

    Condividi
    avatar
    luca
    Admin
    Admin

    Numero di messaggi : 56
    Punti : 143
    Data d'iscrizione : 13.07.09
    Età : 24
    Località : fiumicino

    Intel presenta i nuovi SSD sviluppati a 34nm

    Messaggio  luca il Mer Lug 22, 2009 11:47 am

    ciao ragazzi oggi Intel ufficializza la prossima commercializzazione di unità SSD sviluppate a 34nm. La strategia della società americana sarà quella di andare lentamente a sostituire uno ad uno i modelli attualmente presenti nella gamma prodotti, introducendo le nuove versioni a 34 nanometri.
    I primi modelli che saranno commercializzati con il rinnovato processo produttivo sono quelli appartenenti alla fascia mainstream del mercato, caratterizzati dalla sigla identificativa X25-M, con layout da 2,5": per riuscire a trarre maggiori benefici dal nuovo metodo poroduttivo (che passa da 50nm a 34nm), Intel ha deciso infatti di puntare sul mercato che fa registrare i più alti volumi di produzione. I modelli saranno due, rispettivamente caratterizzati da una capienza di 80 e 160GB: i prezzi previsti, per 1000 unità, sono di 225 e 440 dollari americani. Una diminuzione considerevole se comparata ai vecchi prezzi rispettivamente di 595 e 945 dollari e attualmente commercializzati attorno ai 345 e 600$.



    Il nuovo processo produttivo è quindi in grado di garantire una sensibile diminuzione dei prezzi, in alcuni casi fino al 60%, e, con il passare del tempo, in corrispondenza dell'ottimizzazione del processo e la crescita dei volumi questo subirà ulteriori diminuzioni.

    Intel non ha però lavorato solo sul fronte di riduzione costi: le nuove unità, rispetto ai predecessori, sono in grado di garantire una latenza in fase di lettura di soli 65 microsecondi, inferiore di circa 20 microsecondi rispetto al precedente modello. I nuovi modelli saranno inoltre in grado di supportare la funzionalità TRIM grazie ad un aggiornamento firmware che verrà rilasciato in corrispondenza dell'uscita di Windows 7: attraverso tale tecnologia un sistema operativo è in grado di comunicare all'unità SSD quali siano i blocchi non utilizzati, garantendo un flusso dati costante. Al momento non è certo se anche la serie sviluppata a 50nm sarà in grado di supportare tale funzionalità.

      La data/ora di oggi è Gio Set 20, 2018 11:40 am